Lando Norris entra nella storia

Columns: Dal Kart alla F1
La sua prima vittoria in F1, conquistata a Miami nel suo sesto anno in F1 e 110° GP, arriva a dieci anni esatti dal Mondiale di Essay, dove a non ancora 15 anni fu Campione del Mondo KF (ora OK) in un weekend che lo vide protagonista a sorpresa. (fm)

Con l’imberbe aspetto di qualcuno che dimostra anche meno degli effettivi 14 anni – Lando è nato in Novembre del 1999 - Norris saliva sul podio del Mondiale KF (come si chiamava allora la OK) da vincitore al termine di un weekend che aveva visto il Danese Nielsen come protagonista assoluto e vincitore annunciato almeno fino alla Prefinale. Al suo primo anno in KF, Norris non aveva fatto vedere grandissime cose quell’anno, a differenza del precedente in KFJ nel quale era stato il pilota rivelazione, in cui aveva vinto l’Europeo FIA al debutto. Nella sua cariera in kart, Lando aveva vinto molto nel suo paese gareggiando nelle categorie Rotax e molto giovane si era affacciato sulla scena internazionale, facendosi notare con qualche exploit prima dell’Europeo già al Margutti e in alcune prove del WSK. Norris è, per sintetizzare, uno dei primi piloti (del ‘dopo Verstappen’) del nuovo corso FIA che, pur non avendo gareggiato in OK che ancora non esisteva come categoria, ha cronologicamente percorso il suo tragitto verso la F1 seguendo l’iter che oggi ben conosciamo – a partire dal salto in monoposto nell’anno del compimento dei 15 anni.

Una volta passato in macchina nel 2015 e dopo un primo anno di apprendistato tra F4 e Ginetta, l’inglesino vince due Campionati di Formula Renault 2.0 (non c’era la FRECA F4, ma siamo lì) nello stesso anno nel 2016, anno, stagione nella quale le sue qualità velocistiche iniziavano a delinearsi anche in auto. L'anno successivo, il suo dominio nel campionato di F3 confermò ulteriormente il suo status di stella emergente nel motorsport, così come la sua vittoria all’esordio in F2 nel 2018 lo mise sempre più in luce, nonostante alla fine abbia finito secondo nel campionato (vinto da George Russell).

Norris debutta in Formula 1 nel 2019 con Mclaren, team del quale era entrato a far parte nel 2017 a seguito della sua vittoria in un premio assegnato ai piloti del regno Unito e patrocinato dalla stessa Mclaren. In quella stagione è compagno di Carlos Sainz e grazie alla buona competitività della vettura riesce a ben figurare, conquistando punti già al suo secondo GP in Bahrein e terminando la stagione d’esordio all’11° posto assoluto. Lando non ha mai nascosto la sua grande passione per il Sim Racing e insieme a Max Verstappen è forse uno dei più attivi in assoluto sulle piattaforme di gioco e il suo entusiasmo per questa disciplina sottolinea la sua dedizione allo sport sia in pista che fuori. Come molti altri ha lanciato una linea di telai karting, marchiano con il suo logo i telai di un noto costruttore, peraltro gli stessi con cui il Team che lo ha lanciato sulla scena internazionale, RFM, gareggia in questa stagione nel Calendario internazionale.

Nel complesso, il percorso di Lando Norris illustra la combinazione di talento naturale, duro lavoro e passione che definisce i piloti in grado di vincere un Mondiale di F1, vediamo quanto lontano riuscirà ad arrivare ora che è entrato, formalmente e di diritto, nell’olimpo dei vincenti.

Created by: fmarangon2 - 06/05/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!