Campionato Italiano ACI Karting: il racconto di Gara 1

Columns: Gare
Dopo le sessioni di qualifica e le manche dei due giorni scorsi, i piloti qualificatisi per le finali erano pronti a dare spettacolo nelle 5 categorie del Campionato Italiano ACI Karting in un format che li vede protagonisti di due gare per categoria nell’arco della giornata, utili per la conquisto di importantissimi punti in campionato.

Nel corso della mattinata si sono svolte le finali 1 di tutte le categorie, ecco il racconto di Vroom Karting Magazine:

OK-N JUNIOR
Il pilota da battere è Ilia Berezkin che dopo la pole position in qualifica e le due vittorie nelle manches ha scelto di partire dal lato esterno della pista visto l’asfalto ancora umido fuori traiettoria. Già dalle prime curve inizia a staccare il resto del gruppo e il gap al quarto giro è già oltre i 2.5 secondi.
Un ottimo quintetto invece, composto da Giusto, Blanco, Eskandari-Marandi, Reale e Tonali lotta per il podio ma la battaglia viene interrotta al giro 7 a causa della procedura SLOW che ricompatta anche il gruppo fino al giro 11. Eskandari-Marandi porta subito alla ripartenza l’attacco alla seconda posizione mantenuta da Giusto fino a quel momento, superandolo e mettendosi a caccia di Berezkin, la battaglia tra i due si accende all’ultimo giro con un doppio scambio di posizioni. Alla fine chiude con una vittoria Berezkin, secondo Eskandari-Marandi, terzo Giusto.

OK-N
La pista continua ad asciugare e a guidare il gruppo in partenza è Federico Rossi che riesce a mantenere la prima posizione nonostante l’aggressività di Pasiewicz e a prendere margine nei giri successivi.
Interessante la battaglia per la quarta posizione a partire dal giro 7 tra Albanese e Scognamiglio a cui si invita anche Rocchio durante il dodicesimo giro superando proprio Scognamiglio, congelata invece la terza posizione di Yildirim.
Sul finale di gara alza il ritmo anche Pasiewicz che chiude il gap su Rossi al giro 13 accendendo una battaglia che dura fino alla bandiera a scacchi. Chiude in prima posizione Rossi, secondo Pasiewicz, terzo Yildirim.

MINI Gr.3
A partire dalla pole position e da favorito è Truchot affiancato da Girardello che perde alcune posizioni al via. Subito insidiato anche Truchot da Gorski e Frasnelli che si portano in prima e seconda posizione al secondo giro. Scivola in decima posizione Truchot contro ogni aspettativa.
Al giro 4 Miron Lorente si accoda ai primi due e porta l’attacco alla seconda posizione di Frasnelli al giro 5, nella bagarre anche Rea chiude il gap sul gruppo di testa. Poi la SLOW compatta nuovamente il gruppo con l’ordine di classifica dei primi 5: Gorski, Miron Lorente, Sini, Frasnelli e Rea.
Nei giri finali si accede la battaglia tra Rea, Frasnelli, Gorski, Colucci e Girardello, più staccato invece in prima posizione Miron Lorente che taglia il traguardo primo ma verrà penalizzato durante le verifiche tecniche di fine gara. Vince Rea, secondo Colucci e terzo Girardello. Ritirato nella bagarre finale Gorski.

MINI Gr.3 U.10
In prima posizione al via c’è Perico, che mantiene la testa della corsa durante il primo giro ma perde 5 posizioni nel secondo lasciando la prima posizione contesa tra tutto il gruppo di testa composto da Moscardi, Chelidze, Palacio e Loomets con scambi continui di posizione nei giri seguenti. Verso metà gara il duo di testa è composto dai compagni di squadra Moscardi e Chelidze, anche Perico si ricongiunge ai due al giro 9 per accendere una battaglia finale ricca di sorpassi. Proprio nel giro finale Loomets raggiunge il gruppo di testa riuscendo a strappare a sorpresa il terzo posto a Moscardi. Secondo Perico, vince Chelidze.

KZ2
A partire in pole nell’unica categoria dell’evento per la quale è previsto lo standing start è Bertuca, il quale conserva la prima posizione e allunga subito sui due inseguitori Costa e Paparo.
Al giro 9 due eventi scombussolano la gara: due Ritiri (Maragliano e Piccioni) e l’esposizione della Bandiera nera con disco arancio per il secondo in classifica Costa dopo aver perso la pancia sinistra. Costa ignora la decisione della direzione gara ricevendo la bandiera nera di squalifica ma anche dopo l’esposizione di quest’ultima prosegue nell’inseguimento della prima posizione di Bertuca raggiungendolo nei giri finali e provando anche l’attacco al penultimo giro.
Vince Bertuca, secondo Paparo vista la squalifica di Costa, terzo Paul


Le Finali 2 andranno in onda su ACI sport TV a partire dalle 14:30, di seguito i link utili:
RISULTATI COMPLETI
LIVE TIMING
LIVE STREAMING

Testo: Antonio Bruno

Created by: abruno - 19/05/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!