Campionato Italiano ACI Karting: Bertuca conferma il suo dominio anche in Gara 2

Columns: Gare
In seguito alle Finali 1 di questa mattina ai piloti è toccato scendere in pista nuovamente per le Finali 2 di questo pomeriggio sul tracciato di La Conca con condizioni della pista abbastanza differenti.

Anche in queste gare non sono mancate battaglie agguerrite ed emozioni in pista in tutte le categorie. 
Se la pioggia di stanotte aveva lavato via la gomma dall’asfalto e reso umida la pista, dopo i tanti giri effettuati dai piloti durante le prime finali il grip era visibilmente aumentato, migliorando la confidenza dei piloti che hanno potuto osare di più ma anche rendendo più faticosa la guida. 

Di seguito la cronaca di Vroom Karting Magazine:

OK-N JUNIOR
Parte in prima posizione per l’inversione di griglia Firhand e subito alle sue spalle lo insidiano Blanco e Reale. Romeo ed Eskandari completano il quintetto di testa in questo inizio gara. 
Eskandari prende la prima posizione di Firhand al giro 5 con un bel sorpasso, mentre al giro 8 è Carfagna a raggiunge Firhand mettendogli pressione. Firhand però ritrova il ritmo e riprende margine ma Blanco supera sia Carfagna che Firhand.
Continua la lotta per la terza posizione tra Firhand, Carfagna e Berezkin, il quale supera proprio Carfagna per la quarta posizione nel corso del penultimo giro.
Vince Eskandari, secondo Blanco, terzo Firhend a pochissimo distacco da berezkin.

OK-N
La prima casella è assegnata in questa gara 2 a Grzywacz ma va subito al comando in curva 1 Albanese e si accodano a lui Marenghi e Rocchio, i quali lo seguiranno a maggior distanza nei giri successivi, inseguono in quarta e quinta posizione Pasiewicz e Rossi.
Nella seconda metà di gara Marenghi accorcia le distanze su Albanese per sferrare l’attacco e superarlo nel giro 9, ma a sua volta viene insediato da Rocchio, Paseiwicz e Rossi e nel gruppo inizia la battaglia per il podio.
Negli ultimi giri Pasiewicz riesce a creare margine sugli avversari riuscendo a vincere la gara. Conclude secondo Rossi, terzo Rocchio e si accontentano di quarto e quinto posto Albanese e Marenghi.

MINI Gr.3
In prima piazza per gara 2 c’è Truchot che rimane in testa seppur insediato da Tamm, Girardello e Miron Lorente fino al giro 2, quando viene superato da tutti e 3. 
Al giro 5 già si rompono tutti gli schemi e la battaglia si apre e si amplia in testa della corsa rivoluzionando la classifica.
Alla fine del giro 6 la top 5 recita: Frasnelli, Mirron Lorente, Pilipenko, Truchot, Colucci. I primi due scappano e la lotta rimane aperta tra molti piloti per il gradino piu basso del podio.
Alla fine vince Frasnelli, secondo Miron Lorente, terzo Truchot.

MINI Gr.3 U.10
Scatta dalla pole position Andrea Iannone, subito attaccato e superato da Palacio al giro 2, poi anche da Perico, Chelidze e di Pietrantonio.
Perico si mette subito a caccia di Palacio per la prima posizionie mentre alle spalle non si risparmiano sorpassi per la terza. Chelidze consolida la terza posizione e cerca l’avvicinamento alla seconda. 
Al giro 8 il duo di testa inizia la lotta e sia Chelidze che di Pietrantonio si uniscono alla battaglia.
L’ultimo giro inizia con Perico al comando seguito da vicinissimo da di Pietrantonio. Le due posizioni rimarranno invariate e a concludere il podio ci sarà Chelidze.
 
KZ2
Viene impedita la partecipazione a questa finale 2 a Costa dopo gli episodi di Gara 1.
La pole position di questa finale 2 spetta a Nomblot che viene però superato da Lombardo nel secondo giro. Bertuca e Paul intanto iniziano la rimonta dopo l’inversione di griglia.
Dopo un errore di Lombardo gli si rifà sotto Nomblot mentre Bertuca con un doppio sorpasso passa in terza posizione e in poche curve raggiunge il duo di testa.
Nel giro successivo (7) Bertuca Supera anche Nomblot per poi riperdere la posizione nel corso del nono giro a causa del contatto con Lombardo durante un tentativo d’attacco per la testa della corsa.
Nel giro 10 Nomblot e Lombardo in lotta per la leadership della gara, hanno un contatto in curva 1 e finiscono entrambi a muro regalando la prima posizione a Bertuca. Seconda e terza posizione sono ora occupate da Piccini e Paul, seguiti a ruota da Martinese. Le posizioni rimangono invariate fino a fine gara, con Bertuca che porta a termine un weekend di gara interamente dominato, dimostrando ancora una volta di essere il pilota da battere.

Dopo lo spettacolo odierno il Campionato Italiano ACI Karting ci attende con la terza di sei tappe dal 21 al 23 Giugno sul tracciato di Val Vibrata, che rappresenterà dunque il giro di boa della competizione. 

I risultati completi saranno disponibili a questo link

 
Testo: Antonio Bruno

Created by: abruno - 19/05/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!