Incredibile Vasile in KZ2. Senna Van Walstijn senza rivali in KZ

Columns: Gare
La finale della prima prova dell'Europeo della KZ2 regala spettacolo, dallo spegnimento del semaforo fino all’ultimo giro. In KZ Van Walstijn (Sodi/Tm) dopo essere subito liberato di Gustafsson (CRG/Tm) comanda la finale davanti ad Albanese e Travisanutto

Diciamo che un po’ tutti per quanto visto durante il weekend davano per scontata la vittoria di Matteo Spirgel (CPB Sport). E invece ci ha pensato Daniel Vasile a scombinargli i piani. Perché il romeno della Birel Art/Tm ha sorpreso un po’ tutti quando dalla seconda fila è riuscito a scavalcare i primi due dello schieramento. Spirgel al terzo giro, come logico che ci si attendesse, reagisce e infila alla staccatona del traguardo Vasile che, a sua volta, non vuole cedere la prima posizione così facilmente.
Sì, scintille come non se ne vedevano da tempo grazie a questi due piloti che puntavano al massimo risultato, sebbene non era certo la gara decisiva per l’assegnazione titolo.
Nel duello ne approfitta Severiukhin (Birel Art/Tm) che scavalca Spirgel che a sua volta si ritrova a confrontarsi con altri due galletti del team CPB: Jungling e Schormans che nel weekend hanno dimostrato di andare forte come il compagno di squadra francese. La bagarre tra “consanguinei” permette al duo della Birel Art di allungare.
Ma la finale deve ancora regalare momenti concitati. Perché Spiergel non si dà certo per vinto e dopo aver recuperato sul duo supera Severiukhin e punta il battistrada. Ma Vasile sebbene in difficoltà (i tempi sul giro si alzano vistosamente per colpa del deterioramento delle gomme) riesce a chiudere i varchi e parare gli attacchi del rivale. Così anche Orlov si accoda al trio, ma alla fine, a passare primo sotto la bandiera a scacchi è un incredibile Vasile che precede Spirgel e Orlov. Il russo di Modena Kart dal 26esimo tempo in prova e dalla sesta fila della prefinale si merita il podio grazie alla strepitosa rimonta compiuta nelle ultime due finali della domenica e beneficiando della penalizzazione discutibile inflitta a Severiukhin protagonista anch'esso di un weekend da incorniciare.
La finale di questa kermesse Continentale in programma a fine agosto a Val Vibrata si prospetta altrettanto spettacolare... Sicuro

KZ – Nella classe regina l'olandese della Sodi motorizzato Tm dopo la bella vittoria in prefinale ribadisce la sua superiorità anche in finale. La gara non ha regalato particolari emozioni, l'esito in pratica si decide subito dopo la partenza con il sorpasso di Van Walstijn su Gustafsson che dopo poche tornate perde la posizione anche nei confronti di Albanese. Bisognerà poi attendere il finale di gara per assistere al duello per il terzo posto tra Gustafsson e un brillante Travisanutto che alla fine conquista il meritato podio insieme ad Albanese. Per il campionato, anche nella classe regina, tutto è rimandato alla prova finale di Val Vibrata che vede in disputa per il titolo Van Walstijn, Gustafsson e Albanese separati da una manciata di punti.

Created by: cggiuliano - 07/07/24

Naviga le Rubriche

RACES

INTERVIEWS

ON THE TECHNICAL SIDE

FROM KART TO F1

SIM - Racing Simulator

OPINION

PROSSIME GARE

Iscriviti alla Newsletter

Rimani aggiornato sulle ultime notizie dal mondo del kart!